Letture in gravidanza: una scelta di pancia

Letture in gravidanza

Oggi vi racconterò perché mentre ero incinta non ho praticamente toccato quelle che vengono definite “Le bibbie dell’Attesa”. Senza nulla togliere al celeberrimo “Cosa aspettarsi quando si aspetta” (Heidi E. Murkoff e Sharon Mazel), o il solenne “Grande Libro Italiano per la gravidanza” di Laura De Laurentis (ma in cosa differirà dal Grande Libro Olandese?!). Ottimi manuali pronti all’uso, più che altro per sedare le future mamme di tutte le età. Il mood è più o meno quello dell’Andrà tutto bene, non preoccuparti.
Ok, fin dalle prime pagine avevo deciso che non era roba per me perché detesto l’accondiscendenza che serpeggia tra quelle righe… Sì, è vero, mi sento anche io così, ma se leggo di nausee, perdite, stanchezza, fame incontenibile e bla bla bla, probabilmente non farò altro che pensarci tutto il tempo e tutti questi disagi si presenteranno a turno, o tutti insieme,  come richiamati da una sorta di seduta spiritica con il mio inconscio.

Continua a leggere “Letture in gravidanza: una scelta di pancia”